05/04/11

Segnalazioni targate Minimum Fax

Già ieri, con i libri riguardanti, in un modo o nell'altro, Virginia Woolf, avete intuito la mia passione per i retroscena delle vite d'autore, per quei libri che parlano delle vite degli scrittori, del cosa loro pensaserro, ecc.
Oggi vi segnalo due volumi che escono in questi giorni e che rientrano proprio in questa branchia letteraria. Sono entrambi editi da Minimum Fax e sembrano un più interessante dell'altro.

Come sono diventata scrittrice, di Eudora Welty

Quali sono i dettagli nella vita di uno scrittore che formano la materia prima delle sue narrazioni? Quali suoni, colori, volti sono destinati a fissarsi sulla pagina scritta per trovare lì il loro significato più vero? Qual è, in altre parole, il rapporto che lega il vissuto, l’esperienza, la memoria con l’arte del raccontare? Eudora Welty, con la grazia e l’acume che ci hanno fatto amare i suoi romanzi, prova a rispondere a questi interrogativi in un libro a metà strada fra l’autobiografia letteraria e il manuale di scrittura creativa. Ripercorrendo le tappe più luminose dell’infanzia e della giovinezza – la vita familiare e la scuola, i libri e la scoperta del mondo, fino ai primi tentativi di scrivere racconti – la Welty ricostruisce la propria formazione intellettuale e ci offre una riflessione inedita su come anche eventi apparentemente marginali possano imprimersi nella coscienza di uno scrittore, contribuendo a plasmare il suo stile e il suo immaginario; perché, come scrive l’autrice, «il nostro tempo soggettivo è spesso la cronologiapropria dei racconti e dei romanzi: èil filo continuo della rivelazione».
"Una lezione su come guardare la vita considerandola una forma d’arte."
The New York Times

Pagine: 167
Prezzo: 9,50 €

Leggi un estratto del libro.

Scrivere è un tic, di Francesco Piccolo

Un viaggio virtuale sulle scrivanie, nelle case, nelle abitudini dei più famosi e amati scrittori contemporanei italiani e stranieri. Da Pasolini a Umberto Eco, da García Márquez a Isabel Allende, da Hemingway a DeLillo: in poco più di cento pagine Scrivere è un tic indaga, analizza e confronta i metodi di scrittura delle penne più celebri del Novecento. Il mestiere, la disciplina, la riscrittura, il luogo di lavoro, le piccole ritualità quotidiane, le fissazioni e le scaramanzie, le letture, i tempi morti, i guadagni, i consigli: una guida ragionata alla scrittura e agli scrittori, che appassiona, incuriosisce e diverte.

Un libro che negli anni è diventato un piccolo classico nel genere dell’indagine sulla scrittura creativa, uno dei primi titoli nella storia di minimum fax, oggi riproposto in una nuova edizione aggiornata e corretta.
Pagine: 131
Prezzo: 8,00 €

Leggi un estratto del libro.

5 commenti:

  1. Ohhhhh che fine hanno fatto quelle belle mele di una volta?? hai cambiato fruttivendolo?? mi sento spaesata, mannaggia...
    bei titoli tutti quelli che stai postando, soprattutto Scrivere è un tic!

    RispondiElimina
  2. Anch'io mi sento spaesato... non mi convince questa veste... vedremo. Ma invece mi convincono questi titoli! ;)

    RispondiElimina
  3. ma c'hai fatto caso che non ho vinto finora manco un GA e non mi sono lamentata manco una volta (finora)? cosa vinco per mancata lamentela??

    RispondiElimina
  4. Oh, avevo visto che non avevi visnto, ma non mi ero accorto dell'assenza di lamentele... XD Beh, diciamo che vinci la possibilità di vincere uno dei GA che restano... e ripeto, la possibilità! ;)

    RispondiElimina
  5. se non si nota l'assenza allora tanto vale iniziare, ma non qui che non voglio inquinarti lo spazio commenti!
    mi prenoto per vincere Cappuccetto rosso e Meterra (anche perchè probabilmente agli altri GA manco mi sono iscritta!!)

    RispondiElimina