15/03/12

Commento al libro: Le sorelle Soffici

Veronica Soffici è una ragazza molto speciale, parla con gli scrittori defunti che popolano la biblioteca di casa, mangia mele con i chiodi di garofano e sente di essere la sola a difendere la sorella Cecilia dai pericoli terreni e ultraterreni. La sua è una famiglia di industriali la cui fortuna è stata costruita sulla ricetta segreta di una marmellata diventata famosa in tutto il mondo. Ma i tempi cambiano e l’ombra del fallimento sembra incombente, mentre i primi scandali di Tangentopoli cominciano ad apparire nelle cronache. Un aiuto potrebbe arrivare da un ambiguo faccendiere, l’unico in grado di garantire una via d’uscita, ma sarà necessario sacrificare qualcuno. Giorno dopo giorno Veronica riporta nel suo diario ricordi, visioni, fantasie ma anche i mutamenti repentini che stravolgono la routine familiare, insieme al viavai di speculatori, portaborse e politici che stringono d’assedio i terreni intorno a Villa Soffici. Alla ragazza non resta che organizzare una forma di resistenza tutta sua e giocare la crudele partita con il mondo.

Le sorelle Soffici è un libro davvero interessante che mi ha molto colpito, soprattutto perché racconta delle cose parlando di tuttal'tro, mi vien da dire.
La narrazione segue le vicende di Veronica, una delle due sorelle Soffici, alle prese col suo non essere 'normale'. La seguiamo in una sorta di viaggio nel Paese delle Meraviglie, dove lei parla con i libri e con i loro autori, dove santi e demoni appaiono per rapire la sorella Cecilia, dove la nonna è una sorta di strega/maga, dove il nuovo arrivato in casa loro, Anton, è in verità un ratto, e via dicendo. In somma, un mondo reale ma profondamente toccato da un senso di meraviglia e orrore visto con occhi quasi magici.

Però, attraverso tutto questo, in realtà si parla di ben altro.
L'autore ci mostra come l'uomo stia mettendo sempre più i soldi, la ricchezza e la gloria al primo posto, a discapito dell'amore, dei sentimenti, dell'innocenza e della fantasia. E non c'è nulla che possa mettersi tra te e la vittoria, neanche i propri simili, neanche gli indifesi (soprattutto non gli indifise) e neanche le proprie figlie.

Le sorelle Soffici è un romanzo carico di sense of wonder, intriso di magia, che racconta una triste realtà che ci tocca tutti.
Forse tutto sarebbe più bello se si diventasse un po' più come Veronica.

Da leggere assolutamente.

1 commento:

  1. Lo sai che l'avevo avvistato pure io. Lo vorrei davvero leggere, ma per ora non posso prendere libri. xD

    RispondiElimina